Cerca nel blog

venerdì 5 dicembre 2008

ThinApp 4.0.1 GA (Build: 2837)

La nuova release e’ disponibile.
Qualche bug-fixing, ma anche qualche novita’ come:

- possibilita di autorizzare anche Gruppi di computer in AD
- AppLink si puo iterare: A usa i plugin di B e B usa i plugin di C
- Supporto per estensioni nel ControlPanel

Altre info e download qui: http://www.vmware.com/download/thinapp/

stay cool.

giovedì 4 dicembre 2008

VMware View 3 GA (Build: 127642)

La nuova generazione per le soluzioni VDI e' disponibile.


View Manager 3
View Manager, componente chiave di VMware View, fornisce agli utenti un accesso flessibile ai propri desktop virtuali dalla maggior parte dei dispositivi e da qualunque luogo. Tutte le connessioni sono sicure e gli amministratori dispongono di un singolo punto di controllo e gestione, semplice ed economico, per approvvigionare e distribuire desktop virtuali. Distribuisci nuovi desktop a singoli utenti o gruppi in pochi minuti. Aggiorna ed installa patch a desktop virtuali ricorrendo a una sola immagine centralizzata. La sicurezza integrata garantisce connessioni sicure, così i dati, le informazioni e le proprietà intellettuali rimangono nel datacenter.
Le funzionalità Unified Access, Virtual Printing e Multi Media Redirection sono fra le novità di View Manager 3.

Unified Access
VMware View offre la possibilita di accedere al proprio desktop personalizzato ospitato su diverse piattaforme – come ambienti VMware Infrastructure, Windows Terminal Server, Blade PC o persino un PC fisico remoto.

Virtual Printing
Permette di stampare dai desktop virtuali verso periferiche locali senza problemi di compatibilità, restrizioni di banda o complicate procedure per l’utente. VMware View rileva, connette e stampa da un desktop virtuale verso qualsiasi stampante di rete o locale. Virtual Printing include un protocollo di compressione per l’alta qualità di stampa che garantisce elevate performance anche con connessioni di rete non ottimali.

Multi Media Redirection (MMR)
Gli utenti dei virtual desktop possono ora beneficiare di una ricca esperienza multimediale con Multi Media Redirection (MMR). Questa funzionalità reinstrada intelligentemente il processo di elaborazione dei contenuti multimediali dal server al client. Il flusso multimediale è decodificato sul dispositivo dell’utente utilizzando la potenza elaborativa locale e offrendo quindi ottime prestazioni nella riproduzione.

View Composer
Nuovo componente della soluzione VMware View, View Composer ricorre alla tecnologia VMware Linked Clone per creare rapidamente nuovi desktop che condividono un disco virtuale con un’unica immagine master. Questo permette di ridurre drasticamente, fino al 90%, i costi legati allo storage e di razionalizzare la gestione delle immagini desktop. Gestisci centinaia o migliaia di desktop come una singola immagine. Con il semplice aggiornamento dell’immagine master, tutti i desktop collegati alla stessa possono ricevere patch o essere aggiornati attraverso View Manager 3 senza conseguenze sulle personalizzazioni, i dati e le applicazioni dell’utente.

ThinApp For View
VMware ThinApp virtualizza le applicazioni per migliorarne la compatibilità e razionalizzarne la gestione. I pacchetti applicativi creati con ThinApp possono essere eseguiti sui server nel datacenter o da un disco di rete condiviso attraverso un collegamento sul desktop virtuale senza necessità di agent aggiuntivi. Questo riduce la dimensione dell’immagine del desktop e quindi lo storage necessario. Essendo le diverse applicazioni o diverse versioni della stessa applicazione isolate e virtualizzate, possono essere eseguite senza conflitto sui desktop virtuali degli utenti. Le applicazioni sono distribuite e gestite centralmente, per assicurare che tutti gli utenti desktop siano sempre aggiornati all’ultima versione.

Offline Desktop per utenti mobili con sicurezza (Sperimentale)
Offline Desktop, attualmente per uso sperimentale, permette di spostare i virtual desktop tra il datacenter ed i dispositivi fisici mantenendo intatte le policy di sicurezza. I Virtual Desktop possono essere estratti (operazione di “check out”) su un dispositivo fisico permettendo all’utente di lavorare scollegato dal datacenter ed essere riportati nel datacenter (operazione di “check in”) con una sincronizzazione intelligente delle modifiche apportate. Offline Desktop permette agli utenti di eseguire il proprio virtual destkop anche se sono scollegati o semplicemente di usare a proprio vantaggio le risorse locali ottenendo il massimo dell’esperienza utente disponibile.
Scaricate una versione di prova per 60gg qui: http://www.vmware.com/tryvmware/?p=view&lp=1

venerdì 14 novembre 2008

VMware @ TechEd: anche MS ha un po di humor!

Settimana scorsa ho avuto il piacere di trovarmi a Barcellona al TechEd di Microsoft;

Indovinate a far cosa? ero allo stand di VMware ovviamente :-)

VMware ha sempre dimostrato una grande apertura ai suoi eventi come al consueto appuntamento del VMworld, ed e' bello vedere che questo farplay sia ricambiato.

Ahhh se fosse cosi' anche nel calcio!

Bhe' a dimostrazione delle mie parole godetevi l'intervista a Richard Garsthagen, clikka qui o sul video qui sotto.

domenica 9 novembre 2008

VMware DPM: 55% di potenza elettrica in Meno

Distributed Power Management e' una features di VI3 Enterprise che permette lo spegnimento dei server fisici quando non necessari e la riaccensione quando la potenza di calcolo lo richiede, il tutto completamente automatizzato dagli algoritmi del DRS (dynamic resource scheduler) che orchestra le VMotion per bilanciare le performance.
Il filmato e' qui sotto ed i dettagli di questo interessante esperimento li trovate qui.



Stay Cool, Stay Green.

sabato 1 novembre 2008

rilasciato update VDM 2.1.1 (build 663)

In attesa della nuova release "VMware View 3", VMware ha rilasciato una minor update che porta con se qualche bugfixing ma anche una piacevole novita sulle naming convention che diventa un po piu flessibile ed ampliata a 13 caratteri in particolari tipologie di pool.
Trovate la lista completa qui:
http://www.vmware.com/support/vdm21/doc/releasenotes_vdm211.html

domenica 28 settembre 2008

Hyper-V e server-core, si ritorna al buon vecchio DOS?

VMware ESXi e' un hypervisor embedded, non ha bisogno di un Sistema Operativo, ed e' veramente fico;
I competitor lo sanno e stanno cercando di truccare le loro utilitarie con minigonne, luci e cerchi in lega per farli assomigliare ad una ferrari e confondere gli acquirenti; l'atteggiamento e' spesso denominato "wannabe".
A questo link trovate un interessante comparazione tra l'Hyper-V installato su DOS, ehm Server-core, e ESXi.

Qui trovate il filmato... Rabbrividiamo :-)


sabato 27 settembre 2008

Google Chrome con ThinApp & AppLink

la virtualizzazione applicativa sta cambiando il modo di distribuire ed installare applicazioni.
Chrome il nuovo browser di casa Google ha "sotto la coperta" alcuni segreti tecnologici interessanti, come l'utilizzo di una caratteristica propria delle applicazioni virtualizzate la "sandbox", ovvero un area dove vengono tipicamente rediretti i dati che altrimenti "intaccherebbero il sistema".
Bisogna quindi avere l'accortezza di disabilitarla dato che viene utilizzata per scopi simili ma piu efficaci da ThinApp ;-)

Ecco l'opzione per disabilitare la "sandbox" di Chrome, da aggiungere al "package.ini":

[Google Chrome.exe]
ReadOnlyData=bin\Package.ro.tvr
Source=%Local AppData%\Google\Chrome\Application\chrome.exe
CommandLine="%Local AppData%\Google\Chrome\Application\chrome.exe" --no-sandbox


ho pubblicato su youtube un filmatino che mostra tutto il processo, compresi i passi per usare l'AppLink ed includere diversi PlugIn anche quando la bolla di Chrome e' ultimata.

Stay tuned, Stay Cool.

martedì 16 settembre 2008

VMware rivoluziona il VDI: VMware View

VMware View: una vista personalizzata del proprio desktop Virtuale o Fisico, dei propri dati, una completa apertura verso tutti i protocolli di comunicazione (teradici e' tra i piu' rivoluzionari) e se ci si trova con una connettivita' assente o limitata come sta accadendo al Venetian Center a Las Vegas? si puo' continuare a lavorare offline!
Inoltre vComposer (parte integrante del vStorage vedi post precedente) per potere risparmiare spazio su disco e migrare centinaia di utenti con 1 solo click;
Ancora una volta VMware preme il pulsante della NO2 e lascia la concorrenza nella polvere.

lunedì 15 settembre 2008

VMware: Il Virtual Datacenter OS

Oggi al VMworld 2008 di Las Vegas, verra' annunciato il Sistema Operativo per il Virtual Datacenter, VDC-OS.
E' la naturale evoluzione del Virtual Datacenter e va nella direzione del cloud (internal cloud in questa fase), ovvero un completo disaccoppiamento tra i Servizi, L'infrastruttura che li alimenta e il luogo dove questa risiede.
Grazie alla sua archiettura a moduli e la completa indipendenza dai sistemi oeprativi tradizionali segna una nuova svolta nel mondo dell'IT.




venerdì 5 settembre 2008

Heisenbug, Bohrbug, mandelbug, schroedinbug.

Heisenbug: Dal principio di indeterminazione di Heisenberg nella fisica dei quanti; in pratica se cerchi di trovare un bug col tradizionale debugger, lo strumento alterera l'ambiente a tal punto da non far presentare il bug (douh!)

Bohrbug: sempre dalla fisica dei quanti (equazioni di Bohr): un bug "ripetibile" (per fortuna n.d.T) in un ben determinato ma sconosciuto contesto (ri-douh!)

Mandelbug: non centra nulla con Mendel Rosemblum :-), ma deriva da Mandelbrot (un matematico); un bug le cui cause sono cosi' oscure e complesse (triplo-dough!!) da farlo apparire caotico o addirittura non-deterministico. chi ne parla potrebbe pensare di aver di fronte un Heisenbug o un BohrBug.

schroedinbug: il peggiore (n.d.T) e deriva dall'esperimento del povero gatto di Schroedinberg: un Bug di Design o Implementazione che non si manifesta finche' qualcuno non legge il codice o usa il programma in modo inusuale notando che non avrebbe mai dovuto funzionare; a quel punto il programma smette di funzionare per CHIUNQUE finche' non viene aggiustato;anche se puo sembrare impossibile succede ed alcuni programmi hanno un Schroedinbug latenti per anni (Galattico-DOUH!).

5 anni di sviluppo software, e finalmente ho piu di un "capro espiatorio" per le notti passate insonne ad imprecare contro bug "strani" :-)

Workstation 6.5 replay debugging: la fine dell'heisenbug

Ciao,
la funzionalita di record & replay gia disponibile in preview in WS 6, e' stata completata nella recente WS 6.5 (beta). A Questo link i dettagli.
Tutto chiaro, ma vi siete chiesti cosa cippa e' un heisenbug?

giovedì 21 agosto 2008

VMware nella lista SVVP di Microsoft

VMware finalmente appare nella lista SVVP di microsoft; in pratica gli utenti hanno la garanzia di supporto da parte di microsoft per una ricca lista di applicazioni. Vedremo nel prossimo futuro se veramente cambiera qualcosa per i clienti o se e' l'ennesimo dazio monopolista.

A questo link trovate la lista completa degli SVVP che hanno aderito.

giovedì 14 agosto 2008

ESX 3.5 and ESXi 3.5 (Update 2): Bug e Soluzione

Ciao a tutti,
un breve post per segnalarvi il bug al sistema di licensing e la soluzione "express patch" che e' arrivata entro le 24ore successive.
Le scuse e le spiegazioni di Paul Maritz (President and CEO VMware) le trovate a questo link.

buon ferragosto.

sabato 2 agosto 2008

Sfida tra Hyper-V e VMware Workstation 6: i benchmark

Interessante benchmark tra il mirabolante hyper-V ed il prodotto di punta per desktop VMware Workstation 6
Tutti i dettagli a questo link 

ah, dimenticavo, VMware Workstation 6 non ha bisogno di Windows 2008 e gira anche sotto Linux :-)


lunedì 28 luglio 2008

VMware ESXi: l'hypervisor standalone e' free!

Non e' l'effetto dei liquori e bagordi del week-end.
proprio LUI, Vmware ESXi "bare-metal", 32Mb di potenza pura sotto il vostro controllo e' ora GRATUITO.

lo potete scaricare a questo link: https://www.vmware.com/tryvmware/login.php?eval=esxi&t=1

No Limits.

domenica 27 luglio 2008

E' arrivato VMware VI3 3.5 update 2

Fatti Non pugnette.
In questo update VMware ha rilasciato una valanga di nuove e "attese" features, oltre ad un aumento della densita di VM su singolo host (192!), evidenziando quanto l'architettura "conta" ribadendo che la virtualizzazione NON puo' e non deve essere legata ad un sistema operativo sia per la sicurezza che per la scalabilita'.

Brevemente:

*) Enhanced VMotion Compatibility – Enhanced VMotion compatibility (EVC) semplifica la compatibilita della VMotion configurando automaticamente le CPUs sfruttando Intel FlexMigration o AMD-V Extended Migration technologies per essere compatibile con CPU di generazioni precedenti.

*) Windows Server 2008 support – Windows Server 2008 (Standard, Enterprise, and Datacenter editions)

*) Storage VMotion – Storage VMotion from a FC/iSCSI datastore to another FC/iSCSI datastore is supported. This support is extended on ESX/ESXi 3.5 Update 1 as well.

*) VSS quiescing support

*) Hot Virtual Extend Support – Permette l'estensione dei Virtual disk mentre la VM e' running

*) 192 vCPUs per host – Altissima densita per singolo server, unico sul mercato

*) VC2.5 update 2: Live Cloning of Virtual Machines: Clonare VM senza downtime!

Nuovo Hardware e capacita':

*) 8Gb Fiber Channel HBAs !! – Support is available for 8Gb fiber channel HBAs.

*) SAS arrays – more configurations are supported.

*) 10 GbE iSCSI initiator – iSCSI over a 10GbE interface is supported.

trovate la lista completa delle features, l'elenco delle estensioni sul supporto hardware ed il download a questo link http://www.vmware.com/download/vi/

in attesa della nuova release che segnera' definitivamente nuovi standard per il Datacenter "NextGeneration".

Stay Tuned.

mercoledì 28 maggio 2008

Nuova Release per VMware VDI: VDM2.1

Sul sito di VMware e' disponibile la nuova versione del "Connection Broker" VDM2.1 (build 596).
Pur essendo un minor update contiene delle novita' interessanti quali il supporto per MMR anche per sistemi Win32 (in collaborazione wyse).

Trovate l'elenco completo sul sito vmware o clikkando qui.

Qui sotto una piccola demo in cui si nota la differenza con la decodifica MMR per i filmati:




Stay Tuned.

lunedì 12 maggio 2008

Xen non sara' *MAI* parte di Linux

Anthony Liguori, Software Engineer at Linux Technology Center, "contribuente" sia per Xen che KVM ( oltre ad aver scritto "Debunking Blue Pill Myth"), ha usato il suo personal blog per fornire uno spunto interessante sul perche' KVM e' preferito a Xen per essere integrato nel kernel linux a questo link

inoltre pone alcune domande interessanti riguardo "agli" hypervisor sul mercato:

<...>

Why is Windows not good enough to act a hypervisor such that Microsoft had to write a new kernel from scratch (Hyper-V)?

Why is Solaris not good enough to act as a hypervisor requiring Sun to ship Xen in xVM? Solaris is good enough to run enterprise workloads but not good enough to run a Windows VM? Really? Maybe :-)

Forget about all of the "true hypervisor" FUD you may read. The real question to ask yourself is what is so wrong with these other kernels that they aren't capable of running virtual machines well and instead have to rely on a relatively young and untested microkernel to do their heavy lifting?


... non ha parlato di VMware che sviluppa un micro-kernel propietario (ESXi da 32Mb), giunto ad una brillante versione 3.5 e che "non e' linux" ma con rispetto :-)

qualcuno ha commenti?

Stay Lead, Stay Forward,
Sivix.

giovedì 10 aprile 2008

Green Calculator by VMware


Anche Vmware ha pubblicato un nuovo tool online per il calcolo sul risparmio energetico.

Puoi trovare il link fra i tools di calcolo TCO/ROI ;-), oppure cliccando qui Calculate Energy Savings

sabato 5 aprile 2008

"Quick Migration": serve veramente a qualcosa?

E' importante notare come Microsoft abbia cancellato la "live migration" dai piani per l'Hyper-V
e che abbia deciso per un metodo di migrazione delle VM "decisiamente non live".
La Microsoft Quick Migration "sospende" su disco la VM e la fa ripartire su un altro Host rileggendo lo stato dal disco. Questo metodo e', ovviamente, anni luce diverso e distante dalla VMotion, disponibile da ormai 5 anni nella tecnologia VMware ESX.
La stessa microsoft documenta (slide 47) che la Quick migration, anche in condizioni ideali, interrompe il funzionamento della VM per un periodo che va dagli 8sec ai 2minuti, usando schede in Gigabit con una variabilita' in base alla quantita' di memoria della VM.

Riuscite ad immaginare cosa succede alle vostre applicazioni e alle transazioni in corso con questa grossolana pratica?

Guardatevi il filmatino e giudacate voi stessi...

VMMark: anche IBM si unisce

A questo link trovate finalmente anche IBM tra i risultati di VMMark, benchmark introdotto da VMware per creare una metrica comune per confrontare le performance tra hardware diversi.

Vooomware :-)

Virtualizzare? si, ma da dove si parte!?

Quanti di noi, iniziando un lungo processo di migrazione da server fisici a virtuali non si è trovato a dover affrontare decine di vincoli tecnologici ed organizzativi (oltre che di workload)?

CiRBA - da VMworld 2007 & Europe 2008



Un sistema unico nel suo genere, in grado di rendere le nostre analisi più intelligenti che mai ed oggettive. Niente più decine e decine di excel con formule (magiche) e calcoli complessi per giustificare e dimensionare le nostre infrastrutture. Il lavoro di decine di settimane, svolto da CiRBA Data Center Intelligence in pochi minuti ed oggettivo.

Non male vero? adesso dimensionare un progetto con VMware Virtual Infrastructure e la sua evoluzione nel tempo non sarà mai più un problema.

Per saperne di più su come CiRBA può aiutarci ad ottimizzare la ns. infrastruttura VMware, leggi questo articolo: White Paper: Virtualization Analysis for VMware

Saluti,
Daniele

Virtual Private Data Center !?

"Ho visto cose che voi uomini non potreste immaginare. "

Data center creati dal nulla in pochi minuti: server, storage e connettività usando semplicemente il mouse del computer: No Rack, No UPS, No Cablaggio....
Tutto quello che ho visto non è fantascienza e non andrà perso nel tempo: tutto questo è Q-Layer!!

da VMworld Europe 2008 - Cannes


Visto dal vivo si resta senza parole. Installato poi all'interno dei nostri data center.....pura fantascienza ;-) Pensavamo d'aver visto tutto: server fisici trasfomati in file, storage fisico virtualizzato come file, tape library virtualizzate come file: ma che tutto un data center, rack e cablaggi compresi diventassero un file......chi poteva immaginarlo?


Saluti,
Daniele

I/O Virtualization: Xsigo!

Dicono che entro il 2011 il 50% dei server fisici non saranno virtualizzati? Forse si, senza Xsigo!

Prestazioni da capogiro per i nostri server fisici o virtualizzati con VMware: Fabric SAN o LAN....NO PROBLEMS: Ci pensa Xsigo, una sola fabric per tutto!

da VMworld Europe 2008 - Cannes


Non importa se si tratta di server fisici o virtualizzati con Vmware: Xsigo virtualizza i nostri I/O tramite vHBA e vNIC e grazie alla gestione integrata con VirtualCenter, alle funzionalità di QoS e all'utilizzo di connessioni IB (Infiniband): riusciremo a spingere le performance dei nostri sistemi oltre ogni limite ;-)

da VMworld 2007 - San Francisco


Un solo tipo di connessione IB su cui virtualizzare sia il traffico GigabitEthernet sia il traffico FiberChannel: basta cablaggio, configurazione rapida, numero di NIC e HBA (vNic o vHba) a piacere per ciascun host senza necessità di acquistare hardware aggiuntivo o stendere cablaggi fisici sui rack.

Per maggiori info clicca qui

Se fino ad oggi pensavamo che la virtualizzazione di server Oracle, SAP, Exchange, SAS e quant'altro richiedesse prestazioni sull'I/O da capogiro non potesse essere virtualizzato su VMware: è arrivato il momento di ricrederci ;-)

Saluti,
Daniele

venerdì 4 aprile 2008

VMware VI 3.5 Update 1 previsto per il 10 aprile!



Alcuni giorni fa sul sito di VMware sono comparsi i link per il downlaod dell’aggiornamento di VMware Virtual Infrastruture 3.5

Per leggere il resto dell'articolo clicca qui (da sito di Francesco Dipietromaria).

Next Generation Storage Technology ;-)

Compellent: My Storage is Green!



Mai visto nulla di simile prima di Compellent!

Oltre l'80% dei dati presenti sui nostri storage sono inattivi. Si parte da questa semplice constatazione per capire immediatamente ciò che abbiamo imparato con la virtualizzazione dei server sull'utilizzo della CPU (95% di idle) per non parlare della RAM (inferiore 20% memoria attiva effettivamente).

Dymamic Block Architecture: dietro questo brevetto si nasconde la potenza di una soluzione di storage virtuale che darà filo da torcere ai produttori di storage tradizionale quali HP, HDS, IBM, EMC ma anche e soprattuto: NetApp, Data Core, 3PAR, etc.

Per comprendere il reale impatto che questa tecnologia avrà sui nostri data center, date un'occhiata a questa demo...cliccando qui ;-)


N.B.: La visione è sconsigliata a chi ha appena acquistato qualche dozzina o più terabyte per dare da mangiare a: database server, file server, posta elettronica, vmware o AIX ;-)

Vista dal vivo questa tecnologia fa ancora più impressione: con cinque click di mouse si fa quasi tutto (basta command line, basta manuali, basta chiacchiere ;-)

Saluti,
Daniele

mercoledì 2 aprile 2008

Roadshow dedicato alle soluzioni per Virtual Desktop Infrastructure (VDI)


VMware organizza un tour italiano ( roadshow ) dedicato alle soluzioni per Virtual Desktop Infrastructure (VDI).

Il tema del roadshow è la Virtual Desktop Infrastructure e come queste soluzioni migliorano la gestione dei desktop e riducono i rischi legati alla sicurezza dei client.

Le soluzioni VDI consentono di:

  • Gestire i desktop centralmente, semplificarne l’installazione, il backup e la manutenzione.
  • Controllare l’accesso ai dati sensibili e alla proprietà intellettuale, essendo le informazioni all’interno di un data center sicuro.
  • Fornire a ciascun utilizzatore il proprio desktop virtuale isolato con lo stesso look and feel di un normale desktop
Le date:

27 marzo UDINE
09 aprile ROMA (competo!)
11 aprile TORINO (errata corrige: era l'11 Marzo)
16 aprile VERONA
17 aprile BOLOGNA
22 aprile REGGIO EMILIA
22 aprile CARPI
23 aprile MILANO new!
23 aprile BARI
29 aprile VICENZA

Per maggiori dettagli clicca qui oppure leggi l'articolo su LineaEDP della prossima settimana ;-)

/Daniele

venerdì 28 marzo 2008

My datacenter is Green !?

Ci siamo mai chiesti quanta energia consumiamo con i nostri data center ?



Nella sessione TCO/ROI ho inserito due nuovi modelli di calcolo realizzata da Cassatt per la gestione attiva del power management


N.B.: il costo dell'energia in Italia è oggi il più alto di tutti i paesi europei, il risultato andrà quindi x2 in termini di risparmi ;-)

Perché iniziare a pensare ai ns. data center in chiave Green?

leggete quest'interessante articolo dove troverete molti spunti utili: KYOTO: STUDIO, ITALIA RISCHIA +13% PREZZI ENERGIA

Ancora una volta, la virtualizzazione delle nostre infrastrutture del data center potranno aiutarci a ridurre i consumi energetici e così potremmo anche noi dire: MY DATA CENTER IS GREEN!

/Daniele

lunedì 10 marzo 2008

VMsafe: un nuovo paradigma per la sicurezza


McAfee è la prima azienda di sicurezza a adottare e dimostrare pubblicamente la tecnologia di sicurezza VMware VMsafe.


VMware ha presentato VMsafe nel corso di VMworld Europe a Cannes, in Francia, dove Christopher Bolin, Chief Technology Officer di McAfee, dimostrando come VMsafe offrirà livelli senza precedenti di sicurezza per gli ambienti virtualizzati.

McAfee ha inoltre annunciato un accordo OEM per utilizzare la tecnologia VMware ESX Server 3i nelle future soluzioni per la sicurezza, che potrebbero includere versioni dedicate di VMware ESX Server 3i per supportare la tecnologia di sicurezza McAfee.

Per leggere la press release clicca qui (Inglese)

sabato 1 marzo 2008

DeDuplication: la nuova frontiera per la virtualizzazione dello storage


Deduplication: Che cos'è?


Si tratta di una funzione che molti HW vendor (ma anche ISV) stanno implementando sui propri prodotti. A differenza di altre tecnologie, la
deduplication funziona virtualmente senza alcuna riduzione delle prestazioni. I dati sono automaticamente scansiti e le copie di dati duplicate sono eliminate creando un immediato beneficio in termini di spazio occupato con un effetto minimo sulle operazioni.

Questo contribuisce sensibilmente alla riduzione dei costi di memorizzazione delle informazioni aziendali.

Le tecnologie di deduplication si distinguono in due tipologie:

  • inline deduplication: la deduplica avviene durante la fase di scrittura del dato sullo storage;
  • postprocessing deduplication: la deduplica avviene dopo che il dato è stato scritto sullo storage;
La scelta fra una tipologia e l'altra dipende da diversi fattori in funzione del tipo di utilizzo dello storage (backup, copy, cloning, archiving, database, mailboxes, file systems, etc.).

Consiglio per maggiori info il documento pubblicato da NetApp cliccando qui.

Vi basterà fare una ricerca su internet per scoprire che già molti prodotti dispongono di questa nuova funzionalità: specialmente se si tratta di New Innovator ISV ;-)

Forse un giorno...
Chissa, forse un giorno questa funzionalità potrebbe essere implementata direttamente da Vmware sul proprio VMFS4 oppure in una ipotetica release di VMware Storage Server ??

Saluti,
/Daniele

domenica 24 febbraio 2008

VMworld Europe 2008: pronti al via!


La più importante manifestazione europea sulle tecnologie di virtualizzazione si terrà a Cannes dal 26 al 28 febbraio !!

Non sarà la semplice replica di VMworld 2007 di San Francisco (USA), in quanto molti ISV come VMware, Citrix, Microsoft, Cisco, IBM, HP, etc....ma anche nuovi produttori emergenti come: Xsigo, CiRBA, VizionCore, PlateSpin, etc. metteranno sul banco di prova le nuove soluzioni.

Noi saremo lì, e durante le sessioni iniziali del mattino, direttamente dalle postazioni "blogger" vi racconteremo in diretta le ultime novità !!!

Per ulteriori informazioni:
Visitare la pagina http://www.vmware.com/vmworldeurope2008/


Ciao,
/Daniele

venerdì 22 febbraio 2008

Nuove fix per ESX 3.0.x (20 febbraio 2008)

Ciao a tutti,
sul sito di Vmware sono disponibili da 20 febbraio alcune nuove fix/patches. Per quelli che ancora non hanno installato l'update manager per Virtual Center 2.5 ecco lo script per installare le 19 patches relative agli ultimi 2 rilasci.
Lo script si riferisce ed è stato testato su ESX 3.0.2: dopo aver scaricato le fix relative al vostro sistema e averle messe nel folder /var/updates eseguite i seguenti comandi:

tar zxvf ESX-1002427.tgz
tar zxvf ESX-1002965.tgz
tar zxvf ESX-1002966.tgz
tar zxvf ESX-1002967.tgz
tar zxvf ESX-1002969.tgz
tar zxvf ESX-1002970.tgz
tar zxvf ESX-1002971.tgz
tar zxvf ESX-1002974.tgz
tar zxvf ESX-1002975.tgz
tar zxvf ESX-1002976.tgz
tar zxvf ESX-1003179.tgz
tar zxvf ESX-1003359.tgz
tar zxvf ESX-1003360.tgz
tar zxvf ESX-1003362.tgz
tar zxvf ESX-1003364.tgz
tar zxvf ESX-1003365.tgz
tar zxvf ESX-1003175.tgz
tar zxvf ESX-1003366.tgz
tar zxvf ESX-1003374.tgz
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002427/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002965/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002966/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002967/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002969/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002970/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002971/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002974/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002975/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1002976/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003179/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003359/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003360/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003362/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003364/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003365/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003175/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003366/ update
esxupdate -n -r file:/var/updates/ESX-1003374/ update

mi raccomando, modificate lo script secondo le configurazioni del vostro ambiente e ricordate di fare reboot alla fine
Hope to help
cheers
\mf

lunedì 18 febbraio 2008

Pizzata VmUser Group Italia (1st)


Ci vediamo domani (martedì 19/3) ore 20:00

c/o Pizza King (sui navigli)

Via Ascanio Sforza, 73
Milano - Tel. 02-89504497

/Daniele

giovedì 14 febbraio 2008

VMware: Quanta CO2 fa risparmiare al pianeta?


Ciao,
La virtualizzazione ha sicuramente degli effetti collaterali positivi: diminuisce il consumo di corrente elettrica e di conseguenza la quantita' di CO2, pensate 1 server dual-socket ne produce 12.5 tonnellate all'anno.
A questo simpatico link trovate una calcolatrice per il risparmio di CO2 che potete ottenere Virtualizzando.

Stay Clean, stay Clear.

mercoledì 13 febbraio 2008

La virtualizzazione Sdoganata

Ciao,
Come probabilmente fanno molti di voi tra un articolo tecnico e l'altro un paio di vignette ci stanno per staccare.
Mi e' sempre piaciuto Dilbert per via del personaggio che spesso affronta situazioni simili a persone che lavorano nell'IT.

Con immenso piacere sono un paio di giorni che vedo vignette sulla Virtualizzazione, il che significa che se ne sta cominciando a parlare fuori dai canali "informatici".

Ho deciso di inserire il mio "amico" nella pagina principale di questo Blog, cosicche' abbiate un motivo in piu' per visitarci e rilassarvi.

A presto.

giovedì 7 febbraio 2008

VMware VDI: La nuova generazione

Credo che un filmato valga piu' di mille parole per spiegare cosa sia VMware VDI, specialmente dopo l'innalzato rumore dovuti a messaggi "markettari" non sempre chiari.
Ascoltate e guardate in silenzio questa demo, con VMware VDM2 (remote desktop), Thinstall (application streaming) e la VI3 per il datacenter dinamico e sempre disponibile.

Musica maestro!

venerdì 1 febbraio 2008

Distribuire Desktops dal Data Center ;-)


E' stato rilasciato da VMware Virtual Desktop Manager 2.0: la gestione dei desktop non è mai stata così facile ;-)

Indipendentemente dal tipo di device d'accesso sia questo un Desktop, un Thin-Client o sistemi Unix la gestione delle flotte di PC si semplifica.

Con VDM2 gli utenti potranno disporre di un desktop completo e senza compromessi.

Grazie alle funzionalità offerte da VMware Infrastructure 3.5 ogni utente disporrà di un Desktop in alta affidabilità, con backup a caldo ed accesso ai database ad altissime prestazioni ;-)

Per saperne di più clicca qui.

domenica 27 gennaio 2008

martedì 15 gennaio 2008

La rockstar dell'Application Virtualization & Streaming: Thinstall

Ciao a tutti,
nell'attesa di incontrarci per la pizzata, non avete mai desiderato installare o disinstallare un applicazione semplicemente copiando o cancellando un unico file come sul mitico APPLE?

Niente modifiche ai registri, file di configurazione e librerie sparse che non spariscono dopo la disinstallazione, dubbi amletici e notti insonne a rispondere a domande sibilline come "questa libreria POTREBBE essere usata da qualcun altro, la si vuole comunque rimuovere?"

A parte la satira, i progetti di virtualizzazione dei desktop (VDI) ne avranno indubbi benefici soprattutto con la tecnologia di Application Streaming.

Bhe' allora date un occhiata a Thinstall qui.
will rock you!

P.S. OPS, quasi mi dimenticavo ;-) , VMware ha comprato thinstall e qui potete trovate un video di oltre un ora con molti dettagli e diverse informazioni interessanti.

sabato 12 gennaio 2008

VMware Silverstone Beta RC - Rilasciata il 10/1/08

VMware Silverstone Beta
Release Candidate | 10/1/08 | Build 376

Ci stiamo avvicinando al rilascio della VDM 2.0 è Vmware rendere disponibile la Release Candidate (build 376).

Sono stati rimossi alcuni problemi, migliorate le performance, introdotti miglioramenti sulla funzionalità di auto-provisioning dei virtual desktop, migliorato il VDM Agent e Client.

Anche sul fronte USB Redirector apportati alcuni miglioramenti.

Per quanto riguarda una soluzione integrata di Application Streaming: ancora nulla.

/Daniele

mercoledì 9 gennaio 2008

VMMark: diamo il benvenuto anche a SUN

il benchmark VMmark, introdotto da VMware si sta affermarndo come standard tra gli Hardware vendor per misurare le performance di architetture diverse con un indice equiparabile e confrontabile.
A questo link tovate i risultati pubblicati al momento da HP, DELL e ora anche SUN.

Pizzata VmUser Group Italia (1st)


Ciao a tutti,
cosa ne pensate di organizzare ai primi di febbraio una pizzata "serale" per inaugurare l'apertura del VmUserGroup Italiano ?

Cosi ci si organizza anche per l'evento a CANNES di fine febbraio ;-)

Dove? Milano può andar bene?

/Daniele

lunedì 7 gennaio 2008

L'addio di Bill Gates a Microsoft

La notizia alquanto interessante e' riportate in originale a questo link
Lascio a voi ogni commento.

venerdì 4 gennaio 2008

11 Nuove Patch rilasciate il 2 gennaio 2008

Ancora prima dell'arrivo dei Magi, Vmware ci regala altre 11 nuove patch per la release 3.0.2 e 3.0.1...ma per la 3.5 !?

Per maggiori dettagli clicca qui per Vmware 3.0.2, oppure qui per la 3.0.1, per la 3.5 ci sarà da aspettare ancora qualche giorno?

State sintonizzati ;-)

Daniele

giovedì 3 gennaio 2008

Vmware VDM2 - Beta 2 (Beta Private)

A fine anno è uscita la Beta2, partecipando al beta test (privato) ho avuto pertanto modo di giocare in questi giorni di vacanze con la nuova release.

Non potendo esportare molti dettagli tecnici sul tema, in quanto coperto da NDA, vorrei evidenziare come la soluzione sviluppata da VMware in realtà consente di rendere accessibili in pochissimi minuti un numero incredibile di postazioni di lavoro basate su Microsoft Windows XP.

Per quanto riguarda l'annoso problema delle patch? qui viene incontro VMware Update Manager rilasciato con la 3.5 a metà dicembre. Mi è bastato impostare (attach) una policy al gruppo di Virtual Desktop appena creati e nel giro di pochi minuti ecco che tutte le macchine (remediate!) si sono automaticamente accese ed aggiornate all'ultima patch (critica) rilasciata da Redmond!

Con l'auto-provisioning è incredibile vedere decine di nuove workstation crearsi dal nulla, trovarsele già agganciate al dominio di active directory e dopo pochi minuti disponibile a nuovi utenti: il tutto senza che io facessi nulla (o quasi). Tutte le nuove VM erano già aggiornate anche all'ultima patch...già perché Update Manager aggiorna anche i template non solo le VM attive !!

Il sistema di bilanciamento (load-balancing) è talmente semplice dato che le sessioni degli utenti non cadono mai essendo le stesse attive come VM sulla VI3. Il confronto pertanto con la gestione dei servizi Terminal di Microsoft o Citrix non ha alcun senso...il problema con VDM2 non c'è e basta ;-)

In attesa di una soluzione di Software streaming da parte di Vmware ho agganciato ai virtual desktop SVS (Software Virtualization di Altiris)...e senza batter ciglio, ad ogni login ecco che magicamente in pochi secondi ciascun utente aveva a disposizione una libreria infinita di prodotti SW (naturalmente in funzione dei profilo utente).

Ovviamente tutte le macchine sono rigorosamente condivise, penso che non abbia molto senso usare le policy di "persistent" o "dedicate"; ma se qualcuno proprio le vuole sono altre due modalità disponibili in VDM2.

E se qualcosa con qualche utente va storto? poco male, basta cancellare la VM compromessa...al resto ci pensa VDM2 a riportare il livello di VM necessarie a suddisfare le richieste degli utenti.

Insomma l'idea che mi sono fatto nell'usare VDM2 e quelle di uscire di casa ogni giorno e trovarmi un'auto nuova (zero Km) per andare al lavoro: sempre pulità, con il pieno, senza difetti, super accessoriata.

Per qualche info in più sul tema, ti consiglio il sito di VMware cliccando qui; il blog su VDM2 è disponibile solo a chi è registrato per il test della beta.

Consiglio di non mancare al VMWorld Europe 2008: sono certo che VDM2 sarà la star dell'evento...scomettiamo ;-)

Chissa perché lo chiamano "broker for VDI" ?

Bye
Daniele

Bea WebLogic Server Virtual Edition

BEA WebLogic Server Virtual Edition, è un appliance che contiene BEA WebLogic Server Premium con LiquidVM. Un appliance ottimizzata per la delivery di soluzioni Java di classe enterprise per VMware ESX Server. BEA LiquidVM gira direttamente sull' hypervisor senza un sistema operativo standard consentendo di ridurre drammaticamente il consumo di risorse quale la ram ed ottimizzando le risorse di eleborazione data center.

Per saperne di più clicca qui (inglese)