Cerca nel blog

lunedì 22 marzo 2010

VCB: End of Life, ma con l’aggiornamento

VMware Consolidated Backup (VCB) è stato il prodotto/framework di riferimento, in VMware, per il backup delle macchine virtuali a partire dalla versione 3.x della VMware Virtual Infratstructure . Il software può essere installato su un server fisico o virtuale, definito proxy backup, per centralizzare tutte le operazioni di back riducendo il carico di lavoro degli host ESX.

Diversi blog hanno annunciato, sulle rispettive pagine, che il prodotto ha terminato il suo ciclo di vita (EOL) mentre sulle pagine del sito del vendor, si evince che il futuro del backup non consiste in un ulteriore sviluppo di VCB. Per un approfondimento è possibile consultare i seguenti due link:
Detto questo, VCB al momento è supportato sia su piattaforma VI3 sia su vSphere 4.x. L’11 di Marzo, inoltre, VMware ha rilasciato un aggiornamento riguardante il prodotto. Si tratta di un update che non porta nuove features ma corregge alcuni problemi noti:
  • il Backup delle VM con il commando “vcbmounter -M1” necessita di più tempo: il problema si riferiva al salvataggio delle VM con VMDK più grandi di 50 GB esportati in formato monolitico (-M1);
  • backup full delle VM con il comando vcbMounter fallisce con un messaggio d’errore: il problema, risolto dall’update si verificata se il commando veniva lanciato dal vCenter Server;
  • viene visualizzato un messaggio d’errore incorretto durante il backup delle VM via rete (modalità NBD): il problema si manifestava in caso di perdita della rete durante la fase di mount della VM per il full backup. “Il messaggio ora mostrato è “Failed to export the disk: Probably network disruption”.
Maggiori informazioni possono essere reperite alla pagina delle release notes del prodotto.

Nessun commento: