Cerca nel blog

domenica 31 luglio 2011

vSphere 5: miglioramenti sulla scalabilità di VMware vCenter Server

VMware vSphere 5 migliora ulteriormente le performance e la scalabilità rispetto alla versione precedente.

In merito a vCenter gli sviluppi riguardano:

  • Numero di VM per Cluster
  • HA (High Availability)

Virtual Machines per Cluster

Nonostante le nuove dimensioni delle VM (32 vCPU e 1 TB di VRAM) ed il maggior numero di VM per cluster, vSphere 5 permette di gestire un numero maggiore di operazioni (fino al 120% in più) come: accensioni e spegnimenti di VM, migrazioni, registrazione e de-registrazione di macchine dall’inventario, creazioni di cartelle. Il miglioramento sulla latenza delle operazioni è valutabile in un range dal 25% al 75% in base al tipo di operazione ed al carico di lavoro esistente.

HA (High Availability)

Molte sono le migliorie in vSphere 5.0 per ridurre i tempi di configurazione e incrementare le performance del failover. Il cluster HA supporta fino a 32 host con 3200 VM e la sua configurazione è 9 volte più rapida. Nella stessa quantità di tempo, rispetto alla versione precedente, vSphere 5.0 può gestire il 60% in più di failover di VM. Il tempo minimo per la ripartenza, dal guasto del server alla partenza della prima VM, è stato migliorato del 44,4%. Il tempo medio di failover per la VM è stato migliorato del 14%.

Per quanto riguarda il CPU slot size, ovvero la dimensione della CPU da “risparmiare” per ogni VM protetta da HA, è più piccola rispetto a quella richiesta da vSphere 4.1; questo permette un maggior tasso di consolidamento. Distributed Power Management (DPM), inoltre, potrebbe essere in grado di mettere in standby mode più host nel cluster quando l’utilizzo è basso, aumentando il risparmio energetico.

Per maggiori informazioni consultare il technical white paper "What’s New in Performance in VMware vSphere™ 5.0"

Nessun commento: