Cerca nel blog

venerdì 5 agosto 2011

vSphere 5: aggiornamento al modello di licensing

Durante l’annuncio di vSphere 5, VMware a reso noto anche i nuovi criteri per licenziare la piattaforma, introducendo il parametro della vRAM ovvero la RAM assegnata alla macchina virtuale. Questo approccio non è piaciuto al pubblico e parecchi commenti sono stati fatto da partner, clienti anche attraverso post su molti blog sull’argomento è stato ascoltato da VMware.

Il 3 agosto VMware ha apportato 3 importanti aggiornamenti al modello di licensing:

  • è stata incrementata la soglia della vRAM per tutte le edizioni di vSphere , che è stata raddoppiata per le versioni vSphere Enterprise e Enterprise Plus;
  • è stato limitato il conteggio della vRAM per ogni VM in modo tale da evitare che la singola VM possa costare più che una licenza vSphere Enterprise Plus. Questo cambiamento è in linea con l’obiettivo di VMware di rendere vSphere la miglior piattaforma per l’esecuzione di applicazioni Tier 1;
  • il modello di licensing è stato adattato per essere più flessibile nelle situazioni dove ci sono picchi di lavoro a breve termine, tipico di ambienti di test e sviluppo. Ora viene considerata la media di vRAM consumata negli ultimi 12 mesi.

Infine è stato introdotto anche un modello di licenziamento per l’ambiente desktop, vSphere Desktop Edition, per indirizzare il licensing di ambienti VDI. vSphere Desktop è licenziato per il numero totale di VM accese permettendo ai clienti di acquistare le licenze secondo il criterio del “pay per user”

Per maggiori informazioni è possibile consultare l’articolo: “VMware vSphere 5 Licensing and Pricing Update

Nessun commento: