Cerca nel blog

venerdì 7 ottobre 2011

Miglioramenti di vMotion in vSphere 5

vSphere 5 presenta numerose novità per il miglioramento delle prestazioni di vMotion, tra i quali:
  • Utilizzo di più adattatori di rete, funzionalità che permette di ridurre i tempi di migrazione. Il VMkernel bilancerà in modo trasparente il traffico di vMotion tra tutte le vmknic abilitate per vMotion, anche in caso di una singola migrazione
  • Metro vMotion: estensione che oltre a migliorare le performance su reti ad alta latenza, incrementa il limite del round-trip latency per vMotion da 5 millisecondi (massima latenza tollerata nelle precedente versioni) a 10 millisecondi
  • Stun During Page Send (SDPS): questa nuova funzionalità assicura il non fallimento di vMotion dovuto alla copia della memoria nella fase di precopia. Il caso “patologico” di una VM che modifica le sua pagine di memoria più rapidamente rispetto ai tempi di trasferimento causava nelle edizioni precedenti di vSphere 5 nel fallimento del processo. Con vSphere 5 la VM viene rallentata per ridurre le situazioni appena descritte permettendo quindi il trasferimento della RAM
  • Miglior utilizzo della banda per gli adattatori a 10GbE
VMware ha condotto una serie di test per quantificare il guadagno delle prestazioni rispetto alla versione precedente, creando diversi scenari  che comprendono Web Server, Server di messaggistica e Database Server. I miglioramenti si sintetizzano in:
  • minor durata nello spostamento e miglior impatto sulle performance delle applicazioni durante la migrazione
  • guadagno di prestazioni nell’ordine del 30% dovuto alle ottimizzazioni introdotte da vSphere 5
  • il supporto multi-NIC permette una riduzione della durata dell’operazione di più di 3 volte.
Per maggiori dettagli sui risultati e sui test condotti è possibile consultare lo studio di performances della guida: “VMware vSphere vMotion Architecture, Performance and Best Practices in VMware vSphere 5

Nessun commento: