Cerca nel blog

giovedì 17 gennaio 2013

vSphere APIs for Storage Awareness (VASA)


Le vSphere Storage APIs for Storage Awareness, più comunemente chiamate VASA, sono un set di API che permettono agli storage array di integrarsi con le funzionalità di gestione di vCenter. Grazie alle VASA è possibile osservare da vCenter le caratteristiche e le funzionalità dello storage fisico, consentendo agli amministratori vSphere di guadagnare una maggiore visibilità sui propri datastore.
L’integrazione avviene attraverso dei plug-in creati dai produttori dello storage (detti vendor providers) che si integrano con vCenter e fungono da connettori tra il software VMware e lo storage array. Questi plug-in recuperano le caratteristiche dello storage dialogando con l’apparato e trasferiscono i dati ottenuti nell’interfaccia grafica di vCenter. Tra le informazioni che è possibile recuperare lo stato di salute dello storage, la configurazione fisica del datastore e le capacità assegnate dallo storage alla LUN fisica.
Attraverso questa integrazione gli amministratori potranno creare, attraverso il client, delle policy che possano mettere in relazione le tipologie di datastore con quelle delle VM attraverso la funzionalità “Profile Driven Storage” da sfruttarsi in fase di deployment delle VM (esempio VM IO intensive su datastore ad alte prestazioni) oppure per istruire lo Storage DRS, altra funzionalità disponibile con vSphere 5.x, attraverso le raccomandazioni per separate o unire VM contenute in un cluster di datastore. Non per ultimo le funzionalità offerte da “Profile Driven Storage” possono essere sfruttate da vCloud Director per la gestione dei Tier di storage in ambito IAAS.
Queste API sono sfruttabili con l’edizione Enterprise Plus di vSphere e richiedono uno storage che sia in matrice di compatibilità.
Per maggiori informazioni è possibile consultare:

Nessun commento: